Cerca
  • Ing. Claudio M. Lauri

CINQUE DOMANDE CHE LE AZIENDE DOVREBBERO PORSI DI FRONTE ALL'IMPATTO DEL COVID-19

La capacità di gestione della crisi definisce la sopravvivenza delle aziende. Lo scenario attuale dell'evoluzione del COVID-19 ne è la prova.

La rapida diffusione del virus ha messo in evidenza più che mai la necessità di sviluppare piani di emergenza a fronte di eventualità con, teoricamente, poche probabilità di accadimento, ma con gravi conseguenze.


Come tutte le crisi di origine non finanziaria, il COVID-19 può avere un impatto in tutte le aree di business. In questo modo, pur seguendo le raccomandazioni e gli standard fissati dalle autorità, le aziende possono attuare un piano d'azione che consenta loro, in prima istanza, tutelare i propri professionisti, oltre a minimizzare il potenziale impatto che il coronavirus potrebbe avere nell’azienda.


Attualmente le aziende stanno rispondendo al COVID-19 con: Il rafforzamento delle misure igieniche, la riduzione delle trasferte dei dipendenti, la sospensione di numerosi eventi o la promozione dello smart working.


Nel dubbio su quali aspetti di base debba includere un piano di emergenza di questo tipo, gli esperti di PMI Doctors sottolineano la necessità di rispondere a queste domande sulla base del breve e medio termine, tenendo conto dei diversi scenari di evoluzione della crisi.


Ecco le domande:

  • Come può influire sui miei dipendenti?

  • Come può influenzare il mio modello di business?

  • Come può influire sulla mia catena di approvvigionamento?

  • Come può influire sulla mia liquidità?

  • Come può influire sulla mia area fiscale e legale?

Trovare la risposta a queste domande è fondamentale per il futuro delle aziende. Non è possibile rispondere soltanto all'emergenza del momento. Le nostre decisioni di oggi modificheranno sostanzialmente il nostro futuro. Più che mai siamo chiamati a una corretta pianificazione strategica.


www.pimdoctors.it | info@pmidoctors.it

14 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti