SAPER COMUNICARE, LA PIÙ IMPORTANTE COMPETENZA TRASVERZALE


I tempi sono cambiati. Oggi, all’ora di coprire una posizione di lavoro, le aziende non si limitano più a individuare candidati con titoli di studio, dimestichezza con diverse lingue, conoscenze tecniche ed esperienza professionale, ma cercano anche professionisti con competenze trasversali (Soft Skills) specifiche.


Queste competenze sono abilità sociali che una persona ha per interagire efficacemente con gli altri, abilità che favoriscono la comunicazione, l'empatia, il pensiero critico, il lavoro di squadra o la gestione dei conflitti. Sono qualità che non tutti possiedono, offrono un valore aggiunto e possono essere determinanti per ottenere il lavoro desiderato.


Tra le soft skill più richieste dalle aziende, e una delle più difficili da trovare tra i candidati che si presentano per una posizione di lavoro o una promozione, c'è saper COMUNICARE. Ma la realtà è che ci sono molti professionisti che non sono consapevoli di non saper comunicare in modo efficace, sia durante un incontro, una presentazione o con il suo gruppo di riferimento nel lavoro.


Molti dei problemi relazionati con l’efficacia e l’efficienza delle organizzazioni aziendali è il fatto che non sono pochi i responsabili d’area, manager e imprenditori, che non sanno comunicare correttamente, per tanto generano dei conflitti non indifferenti, conseguenza di massaggi non chiari e poco precisi.


Si può imparare a comunicare efficientemente in qualsiasi momento della carriera professionale, è un passo che consiglio di fare. Comunicare correttamente non solo ci porta benefici a livello personale, ma lo fa soprattutto a livello professionale e aziendale.


Saper ASCOLTARE e saper COMUNICARE, sono due capacità della persona che fanno veramente la differenza!

9 visualizzazioni0 commenti