Cerca
  • Ing. Claudio M. Lauri

COME ESSERE UN LEADER EMPATICO

In qualità di Manager e Imprenditore, sei responsabile della creazione di un team efficace e della motivazione dei tuoi collaboratori affinché facciano del loro meglio. Per farlo con successo, è necessario coltivare l'empatia, cioè la capacità di immaginarsi nei panni degli altri.

"Per i leader in particolare, empatia significa capire come ti rivolgi agli altri e come vieni percepito da loro", afferma Robert Sutton, autore del libro Good Boss, Bad Boss. "Significa anche comprendere i punti di forza e di debolezza degli altri, nonché ciò che li motiva".


Ottenere il riconoscimento è difficile e “il potere lo rende ancora più difficile", aggiunge Sutton. Per natura, prestiamo maggiore attenzione alle persone che sono al di sopra di noi nella gerarchia sociale.


Non importa quale sia il tuo attuale livello di empatia, le tue abilità possono migliorare con la pratica. Per iniziare:

  • Registra e valuta il tuo comportamento, per comprendere meglio le reazioni degli altri al tuo atteggiamento e alle tue azioni, osserva te stesso, in modo critico, in una riunione con il tuo gruppo.

  • Fermati ad ascoltare, ""Un buon Manager sa che tutti quelli che lavorano per lui sono diversi", dice Sutton. Capire esattamente come ogni persona differisce l'una dall'altra è il risultato di notare le proprie azioni e reazioni. Questo ti aiuterà a dedurre quali sono i loro sentimenti e pensieri.

  • Fidati di un collega empatico, se hai difficoltà ad assimilare l'empatia, un collega di fiducia può diventare gli occhi e le orecchie della tua azienda. Ad esempio, Chris Cox ha questo ruolo su Facebook, aiutando Mark Zuckerberg a dare un'occhiata dentro le cose a cui non presta attenzione.

  • Non confondere l'empatia con la gentilezza, i migliori leader usano l'empatia quando necessario, non come un modo continuo per ottenere l'accettazione. "I buoni Manager sono empatici ma hanno il fegato per fare il lavoro sporco", conclude Sutton.

Essere empatico è tutta una sfida, ma nella posizione del Manager è fondamentale come soft skill. Serve a gestire e motivare in modo giusto i collaboratori, ottenendo da loro il meglio, nel momento giusto.

16 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti