LE 5 CAUSE PIÙ FREQUENTI DI FALLIMENTO AZIENDALE

Aggiornamento: 6 ott 2020

Prima di iniziare a parlare di quali sono le cause del successo, ritengo sia il caso di parlare di fallimento, per riconoscerlo ed evitarlo. Sapere cosa fare è importante tanto quanto cosa non fare.

Dopo più di venti anni di esperienza come consulente aziendale, purtroppo, ho valutato molti casi di aziende e organizzazioni che hanno fallito. Analizzato i diversi motivi, eccoli riassunti in cinque cause basiche e ripetitive:


Mancanza di piani strategici a medio e lungo termine, questa è la principale causa di fallimento nelle organizzazioni. Un progetto che punta esclusivamente sul “qui e ora” non ha futuro.


Budget commerciale conservativi o inefficaci, spesso il budget assegnato all'area commerciale non è sufficiente a soddisfare gli sforzi della commercializzazione. Molte volte l’imprenditore non è in grado di comprendere le regole essenziali degli investimenti in marketing, ed è per questo che le azioni di vendita e comunicazione sono inefficaci.


Cattiva gestione finanziaria dei profitti, la maggior parte delle imprese dipendono eccessivamente da finanziamenti esterni alla loro struttura. L'autofinanziamento non dovrebbe rappresentare meno del 40% delle risorse finanziarie totali di qualsiasi progetto. Il contrario sarebbe più tipico della speculazione che di un investimento serio con una visione a lungo termine.


Mancanza di strategia nelle risorse umane e nella gestione dei talenti, sono molte le aziende che non sono in grado di reclutare i migliori professionisti per il proprio organico, a causa delle linee guida e delle politiche di reclutamento inesistenti o poco aggiornate.


Mancanza d’innovazione e aggiornamento, molte aziende lasciano ristagnare i propri prodotti e servizi e nel tempo vengono superate da soluzioni proposte da imprese più innovative.


L'unico modo di evitare queste causali di fallimento è non pensare che l'unica via per arrivare al successo con l'azienda è avere fortuna e lavorare dodici ore al giorno. Dedicare tempo al pensiero aziendale è l'investimento migliore che un imprenditore può fare. Farsi aiutare nei temi complessi della gestione non è sintomo d'incapacità al contrario è pura lungimiranza.

31 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti