GESTIRE LA CONOSCENZA ALL’INTERNO DELLE PMI


Può sembrare una cosa complica parlare dei tipi di conoscenza che esistono all’interno di una PMI. Ma è un concetto chiave da gestire in maniera agile e continuativo. La conoscenza si crea ogni giorno all’interno delle aziende, per questo è un bene primordiale da custodire, sviluppare e da diffondere tra i membri dell’organizzazione.


La creazione di conoscenza nelle aziende è intesa come un processo che, da un lato, amplifica la conoscenza creata dagli individui e, dall'altro, la consolida come parte della rete del capitale intellettuale dell'organizzazione. Nonaka e Takeuchi affermano che ogni azienda crea conoscenza attraverso la conversione e l'interazione tra due classi di conoscenze pregresse:

  • Quella TACITA, che è il bagaglio di esperienze, apprendimenti e abitudini apprese nel corso della vita. È personale, difficile da formalizzare e comunicare agli altri. In altre parole, coinvolge fattori intangibili come credenze, istinti e valori personali.

  • Quella ESPLICITA, che è strutturata e sistematica, può essere comunicata e condivisa facilmente. Cioè o Quindi, può essere espressa in linguaggio formale (con parole e numeri) e trasmessa facilmente, con dati, formule, procedure codificate o principi universali.

Comprendere la relazione tra i 2 tipi di conoscenza è la chiave per comprendere il processo di creazione di nuovi concetti. La conversione della conoscenza tacita ed esplicita è un processo sociale; non è limitato a una sola persona, l'imprenditore!


In questo senso, un'organizzazione che apprezza una cultura dell'apprendimento deve “mobilizzare” la conoscenza tacita creata e accumulata dai suoi dipendenti.


È probabile che l’argomento sembri complesso, ma la sua teorica complessità non deve essere un ostacolo all'apprendimento e all'applicazione di tali concetti in azienda. Indubbiamente, conoscere e informarsi su questi temi è un'azione responsabile di ogni imprenditore e manager.


Le aziende sono dinamiche e creano conoscenza dall'interazione tra conoscenza tacita ed esplicita dei diversi livelli organizzativi. In questo senso, è fondamentale che le aziende riconoscano l'importanza di questa interazione e promuovano, attraverso opportuni meccanismi, una cultura dell'apprendimento continuo.


Le conoscenze acquisite in termini di organizzazioni e aziende, in qualsiasi forma, saranno sempre un punto di supporto per qualsiasi collaboratore propositivo.


Nel caso di un imprenditore, è un input per ottenere una facile gestione del proprio progetto imprenditoriale. Facile non è sinonimo di "poco sforzo" in questo contesto. Si riferisce a una gestione di successo ed efficiente, senza sforzi aggiuntivi, con eroi che devono lavorare 14 ore al giorno per raggiungere gli obiettivi.

14 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti